Igor Righetti

 


La campagna tv, radio, web e carta stampata per le adozioni dei “trovatelli” promossa dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali) di cui sono il testimonial assieme al mio inseparabile Byron. Per l’occasione ho svelato alcuni aneddoti riguardo il grande amore per gli animali di mio zio Alberto Sordi.

Cliccare per scaricare il comunicato stampa


Le foto del backstage dello spot


 
 





Il mio ultimo, ironico e corrosivo libro dedicato a mio zio Alberto Sordi



 
 


“Italia supposta – Una Repubblica fondata sulla prostata”, il primo progetto editoriale italiano di libroterapia per combattere ansia e stress. Il video è sconsigliato a coloro che sono troppo sensibili e “sodomizzano” tutto e alle persone facilmente impressionabili o portatrici di almeno 12 bypass e tre telepass. Il booktrailer, scritto e ideato da Igor Righetti, è prodotto da Carlo Bacarelli di CNB Comunicazione e realizzato da Federico Gnemmi di Muvimood. La versione ridotta viene trasmessa nelle sale cinematografiche. “Italia supposta” entra nell’intimo dell’animo umano, nei meandri più profondi e nascosti.


Igor Righetti, nato a Grosseto il 25 giugno 1969, è giornalista professionista dal 19 gennaio 1995. Docente di Giornalismo, Comunicazione d’impresa, Linguaggi radiotelevisivi e format multipiattaforma, Dizione e Public speaking in numerose università pubbliche e private, massmediologo, saggista, autore e conduttore di programmi radiotelevisivi, attore di cinema e in numerose fiction tv Rai e Mediaset, autore e interprete con Donatella Rettore dell’audiolibro da lui ideato “MusiCattiva – La comunicazione a pezzi”.

È stato capo ufficio stampa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e delle sue consociate, dirigente nella funzione di capo ufficio stampa e web content manager della sede italiana della multinazionale svedese Ericsson e ha curato le media relations di Sony-Ericsson.




Programmi e format televisivi multipiattaforma ideati, scritti e condotti

Su Elefante C.T.V., dal 1985 al 1987, ha fatto parte come autore e conduttore delle proprie rubriche dei programmi “Luna Park” (varietà in prime time), “Buongiorno Elefante” (morning show) e delle trasmissioni in seconda serata “Rosso & Nero”, “Sfoglia la margherita” e “Notte di follie”.

Su Videomusic, la prima tv musicale d’Europa, dal 1986 al 1989, ha fatto parte del cast fisso come autore e inviato del programma “Crazy Time” di Clive Malcolm Griffiths e Rick Hutton per la regia di Francesco Misseri.

Su RaiTre dal 1992 al 1993 è stato autore e conduttore di trasmissioni storico-artistiche e culturali.

Su TMC2 e ODEON TV, nel 1998 e nel 1999, è stato autore e inviato del programma “Lucca Comics” (10 puntate per ciascuna delle due edizioni) con Clive Malcolm Griffiths.

Su RaiDue, dal 2001 al 2003, assieme alla responsabile Rai Quirinale Mariolina Sattanino, è stato autore dello speciale in diretta delle Giornate internazionali di studio promosse dalla Fondazione Pio Manzù.

Su Canale 5, nel 2003, ha partecipato come protagonista al programma “Isolando” di Maurizio Costanzo.


 

Sempre su Raidue, nel 2004 e nel 2005, è stato autore e inviato di “Futura city”, programma innovativo sulle nuove tecnologie dove ha realizzato inchieste seguendo il genere dell’infotainment).

Su RaiUno, dal 2004 al 2007, ogni domenica all’interno di “Tg1 libri” è stato autore e conduttore dell’ “Aforisma del ComuniCattivo”.

Per Il Tg2 “Costume e società” ha realizzato servizi-inchiesta sugli stili di vita e le nuove tendenze degli italiani.

Per il Tg1 ha realizzato numerosi servizi-inchiesta sul rapporto degli italiani con la cultura e la tecnologia.

Dal 2012 al 2014, su RaiDue, all’interno dell’approfondimento del Tg2 “Tg2Insieme”, è stato autore e conduttore del “ComuniCattivo in Tv”, rubrica sul mondo della televisione e della creatività italiana.

Come esperto di comunicazione e crossmedialità interviene in numerosi programmi televisivi e radiofonici.


Programmi radiofonici ideati, scritti e condotti

Su Rai Radio 1 per 12 anni, dal 2003 al 2014, è stato autore e conduttore del primo format quotidiano crossmediale (radio, tv, web, telefonia mobile, editoria) intergenerazionale sui linguaggi della comunicazione “Il ComuniCattivo” (oltre 12 mila le interviste realizzate, 2.249 le puntate andate in onda). “Il ComuniCattivo” è stato tra i primi programmi di Rai Radio 1 ad avvalersi del podcast e ha inaugurato l’infotainment del canale.

Per la Divisione radiofonia della Rai, sempre su Radio 1 Rai, nel 2004, ha ideato e condotto il format multipiattaforma del primo radio reality a livello internazionale “In radio veritas, la parola alla parola” (radio, tv e web). L’esperimento mediatico in diretta si è tenuto nella storica sede Rai di via Asiago, a Roma, con l’obiettivo di concentrare l’evento sugli elementi caratterizzanti il linguaggio e in particolare sulla forza della parola come strumento di approccio, di interazione e di persuasione. Al radio reality – che ha celebrato gli ottant’anni della radio – hanno partecipato oltre 30 personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e del giornalismo tra i quali Mario Monicelli, Renzo Arbore, Giorgio Albertazzi, Domenico De Masi, Carlo Rossella, Giordano Bruno Guerri, Maria Venturi, Natalia Aspesi.

In occasione dei cento anni del premio Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, nel 2009 ha ideato per la Divisione radiofonia della Rai, Radio 1 Rai e Nuovi Talenti Rai il Concorso annuale nazionale per aspiranti conduttori radiofonici “La radio è di parola”, primo talent di servizio pubblico dedicato a coloro che amano la radio (in collaborazione con il Ministero del Turismo). Si sono già svolte quattro edizioni.

Fiction tv Rai e Mediaset

“Distretto di Polizia 7”, regia di Alessandro Capone (Taodue, 2007) prima serata Canale 5. Ruolo: prof. Carlo Ponte.
“R.I.S. 4–Delitti imperfetti”, regia di Pier Belloni (Taodue, 2008) prima serata Canale 5. Ruolo: direttore del telegiornale.
“Intelligence- Servizi & segreti”, regia di Alexis Sweet (Taodue, 2009) prima serata Canale 5. Ruolo: anchorman tv . Con Raoul Bova.
“Mio figlio – Nuove storie per il commissario Vivaldi”, regia di Luciano Odorisio (Rai fiction e Sacha film company, 2010) prima serata RaiUno. Ruolo: psicologo Giulio Andreani. Con Lando Buzzanca.
“Un medico in famiglia” (settima serie), regia di Elisabetta Marchetti (Rai fiction e Publispei, 2010) prima serata RaiUno. Ruolo: commissario di polizia. Con Giulio Scarpati.
“Un matrimonio”, regia di Pupi Avati (Rai fiction e Duea film, 2013), prima serata RaiUno. Ruolo: vice direttore del quotidiano Avanti!

Sitcom televisive

“An ice family”, regia di Luca Baldanza (Stream Tv – canale TVL, 2001), teen-soap di 100 puntate in italiano e inglese con Clive Malcolm Griffiths. Ruoli: vari personaggi da lui ideati.

“7 vite”, regia di Monica Massa (Publispei, 2009) RaiDue. Ruolo: professore di storia Carlo Gloss.

Cinema

“Il papà di Giovanna”, regia di Pupi Avati (Duea film, 2008). Ruolo: autista. Con Silvio Orlando, Francesca Neri ed Ezio Greggio.

“Gli amici del bar Margherita”, regia di Pupi Avati (Duea film, 2009). Ruolo: capostazione. Con Diego Abatantuono, Laura Chiatti, Luigi Lo Cascio e Fabio De Luigi.

“L’aquilone di Claudio”, regia Antonio Centomani (Kite production e Rai cinema, 2016). Ruolo: stilista. Con Massimo Poggio, Irene Ferri, Milena Vukotic, Fioretta Mari e Luigi Diberti.


Quotidiani e periodici

Ha cominciato il suo percorso professionale di giornalista al quotidiano La Nazione (settembre 1989/aprile 1991) e ha proseguito a La Stampa (dove è stato responsabile della pagina “Cultura e tradizioni locali” dell’edizione della Valle d’Aosta – maggio 1991/agosto 1993) e all’Indipendente (settembre 1993/luglio 1994).

Ha collaborato per i quotidiani Italia Oggi (dove ha curato anche la pagina settimanale “ComunicAteneo”, notizie e informazioni sul mondo universitario della comunicazione), Milano Finanza, Il Sole 24 Ore e per i periodici La Repubblica Affari & Finanza, I viaggi di Repubblica, Panorama, Panorama Travel, Panorama Economy, Capital, Class, Max, Eco d’Arte Moderna, Men’s Health, Archeo e Archeologia Viva.

Ha diretto numerose testate tra cui Lettere – il mensile dell’Italia che scrive, primo periodico italiano dedicato alle varie forme di scrittura (da dicembre 1997 a marzo 1999). Nel comitato scientifico figuravano: Dario Fo, Vittorio Sgarbi, Mario Monicelli, Maurizio Costanzo, Giorgio Albertazzi, Margherita Hack, Carmen Llera Moravia, Elio Toaff, Monica Vitti, Mariuccia Mandelli (Krizia) e il direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia italiana Vincenzo Cappelletti.

Attualmente collabora come editorialista e con rubriche a numerosi quotidiani e periodici nazionali.

Comunicazione d’impresa

È stato capo ufficio stampa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e delle sue consociate (Cartiere Miliani Fabriano, Editalia – Edizioni d’Italia, Sipleda – Società italiana per le edizioni d’arte). Tra le tante conferenze stampa internazionali da lui curate figurano la presentazione del facsimile della Bibbia di Carlo il Calvo, quella sulla copia della Colonna Antonina, la riproduzione del monumento equestre di Marco Aurelio eseguite dalla Zecca dello Stato, la conferenza stampa sul primo libro al mondo con pagine in oro puro Il cammino dell’Uomo realizzato da Editalia assieme a Mitsubishi, le collezioni di medaglie celebrative in oro e diamanti realizzate dalla Zecca dello Stato e Sipleda.

È stato dirigente nella funzione di capo ufficio stampa e web content manager della sede italiana della multinazionale svedese Ericsson. Ha curato le media relations di Sony-Ericsson ed è stato direttore comunicazione di Pineider 1774 e Nazareno Gabrielli.

All’estero ha curato l’ufficio stampa della XXI Biennale internazionale d’arte grafica di Lubiana.

È stato responsabile comunicazione e ufficio stampa di Federparchi-Europarc Italia, federazione dei parchi e delle riserve naturali, associazione di promozione sociale che riunisce e rappresenta gli enti gestori delle aree protette naturali italiane.


Docenze universitarie e formazione manageriale

Da 18 anni tiene, in qualità di docente a contratto, corsi, master e seminari di giornalismo, linguaggi radiotelevisivi e format multipiattaforma, comunicazione pubblica e d’impresa, dizione e public speaking in numerosi enti pubblici, enti privati e istituti universitari (facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università Sapienza di Roma, Scuola superiore di giornalismo della Luiss “Guido Carli” di Roma, Facoltà di Scienze politiche Università Luiss “Guido Carli” di Roma, Università Iulm, Università degli studi di Roma Tor Vergata, Ied-Istituto Europeo di Design (Roma e Milano), Scuola nazionale dell’Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei ministri, Università degli studi di Palermo, Quality college del Consiglio nazionale delle ricerche – Cnr, Business school Il Sole24Ore, Campus Multimedia Mediaset, Istituto di formazione per la pubblica amministrazione – Formez – Roma, Link Campus University di Roma, Business School Ateneo Impresa, Regione Siciliana. Per l’Università degli studi di Udine ha ideato il primo corso italiano sull’“Informazione radiotelevisiva nell’era crossmediale attraverso l’infotainment”.

Premi giornalistici e radiotelevisivi

Per il suo linguaggio innovativo e l’uso della crossmedilità nel 2005 ha ricevuto il premio nazionale di cultura nel giornalismo “Penna d’oro” nella sezione arte e la letteratura.

Nel 2006 ha ricevuto il “Grand Prix Corallo Città di Alghero” per aver sperimentato un linguaggio moderno dove l’informazione e la cultura vanno di pari passo con l’ironia e l’intrattenimento.

Il 6 novembre 2007, come esempio originale di programma di infotainment, gli è stato assegnato il premio internazionale Euromediterraneo destinato ai migliori progetti nazionali e internazionali di comunicazione per lo sviluppo nell’area del Mediterraneo che da sette anni viene consegnato a Bologna in occasione del Com.P.A., il salone europeo della comunicazione pubblica.

 

Nel 2010 è stato premiato a Parigi per il suo programma multipiattaforma “Il ComuniCattivo” con la medaglia di bronzo (su 90 Paesi partecipanti) del Gran Premio Urti Radio, uno dei più prestigiosi tra i pochi concorsi radiofonici internazionali.
Sempre nel 2010 ha ricevuto la medaglia della Presidenza della Camera dei deputati alla Comunicazione socio-culturale “per le sue tecniche radiotelevisive innovative che coniugano in modo sapiente informazione e intrattenimento, capaci di unificare nell’ascolto e nella comprensione tutta la popolazione italiana, dal Nord al Sud, a livello intergenerazionale oltre a tanti italiani all’estero che ritrovano nel registro linguistico di Righetti il gusto della riscoperta della propria lingua”. Per essere riuscito altresì “ad accreditarsi come strumento di studio della lingua italiana presso gli studenti stranieri di ben 5 nazioni (Australia, Spagna, Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna) che attraverso il suo programma radiofonico ‘Il ComuniCattivo’ studiano e imparano la lingua del nostro Paese. In Italia presso varie università di Scienze della comunicazione sono state discusse numerose tesi di laurea sul ‘ComuniCattivo’ e il suo linguaggio rendendo così la trasmissione accademica. Titolo questo che Igor Righetti nella sua persona espleta da tanti anni come docente di Linguaggi radiotelevisivi in molti atenei italiani”.

Premi artistici

Il 26 luglio 2008 ha ricevuto il “Leggio d’oro – Premio nazionale doppiatori” come “Voce dell’anno, la più rappresentativa dell’informazione radiofonica”. Il premio, istituito nel 1995, è promosso dal Dipartimento arte e spettacolo dell’Endas e ha il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali. In passato hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento artisti come Alberto Sordi, Renato e Rossella Izzo, Oreste Lionello, Claudio Bisio, Tonino Accolla e Roberto Chevalier.

Nel 2008, al Festival internazionale del cinema di Salerno, è stato premiato come attore rivelazione dell’anno per la sua interpretazione di Carlo Ponte, corrotto assistente universitario di Estetica, nella fiction tv “Distretto di Polizia 7” prodotta da TaoDue e andata in onda in prima serata su Canale 5.


Pubblicazioni

Testi universitari

Nel 2003 ha scritto il volume “Prove tecniche di comunicazione” (prefazione di Mario Morcellini, professore ordinario in Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi all’Università Sapienza di Roma e direttore del Coris – Dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale).

A maggio del 2009 ha pubblicato il suo secondo testo universitario edito da UTET Università dal titolo “Comunicare, un successo!” (all’interno anche 47 interventi di grandi personaggi del mondo della comunicazione e dell’informazione). Prefazioni di Lorenzo Del Boca (già presidente Ordine nazionale dei Giornalisti; Massimo Egidi, rettore Luiss; Alessandro Finazzi Agrò, già rettore Università di Roma Tor Vergata; Giovanni Puglisi, rettore Iulm).

Saggi

Nel 2003 ha pubblicato “Il ComuniCattivo e la sua vena creativa” (Guerini e Associati editore).

Nel 2005 ha pubblicato con Baldini Castoldi Dalai “Come ammazzare il tempo senza farlo soffrire” (prefazioni di Alberto Bevilacqua, Domenico De Masi (professore di Sociologia del lavoro all’Università Sapienza di Roma) e del presidente onorario dell’Accademia della Crusca Francesco Sabatini).

A gennaio 2009 è uscito edito da De Agostini “Felici come mosche in un Paese di stitici”.

A luglio 2014 ha pubblicato, come autore ed editore, il primo progetto editoriale italiano di libroterapia “Italia supposta – Una Repubblica fondata sulla prostata” per combattere ansia e stress. La prefazione è dello psichiatra e direttore del mensile Riza Psicosomatica Raffaele Morelli.

Progetti multimediali

È autore e interprete dell’audiolibro “MusiCattiva – La comunicazione a pezzi” prodotto nel 2006 da Media Records. Nell’album Righetti duetta anche con Donatella Rettore. Alcune versioni dei brani sono diventate suonerie scaricate dai portali di 3 e di Wind.

Comitati radiotelevisivi

Da settembre 1992 a ottobre 1994 ha fatto parte del consiglio direttivo del Co.Re.Rat. (Comitato regionale per i servizi radiotelevisivi) della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Ha fatto anche parte dell’Osservatorio per le comunicazioni radio-tv “Sguardo giovane” istituito dal ministero delle Comunicazioni.

Comunicare per emozionare

“Comunicare in modo efficace – Parlare con successo in pubblico, in radio e in tv” Per acquisire abilità e strumenti adeguati a sviluppare relazioni interpersonali positive e vincenti. Ideato e tenuto da Igor Righetti Scaricare il modulo di iscrizione da inviare compilato e firmato (cliccare). L’Aquila, sabato 11 e domenica 12 giugno 2016 (Oasi del […]

Continua a leggere

Istruzioni per l’uso contro le tossine mentali. Raffaele Morelli, psicoterapeuta e direttore del mensile Riza Psicosomatica. A volte per scendere dentro se stessi bisogna guardarsi intorno. Vedere il mondo in cui siamo calati e quanto prigionieri siamo dei luoghi comuni, delle banalità, dei modelli, degli schemi, peraltro quasi sempre nocivi. Ancor di più quando stiamo […]

Continua a leggere

Igor Righetti is a professional journalist. He is a Professor of Journalism in Corporate Communication, Radio and TV Languages, Cross-media formats, Diction and Public Speaking and has been involved with numerous public and private Universities. He also specialises in mass media and has worked as an essayist, author and presenter for various radio and tv […]

Continua a leggere

Foto Gallery

Byron legge Italia supposta

Igor Righetti

Igor Righetti con il suo fedele bassotto Byron

Igor Righetti con il suo bassotto Byron

Igor e Byron

Copertina libro Italia supposta. Una Repubblica fondata sulla prostata

Byron e Igor

BANNER120X120
copertina

Il testo universitario

COMUNICARE, UN SUCCESSO!

È il titolo del secondo testo universitario di Igor Righetti edito da Utet con gli strumenti per lavorare nel mondo della comunicazione: dalla radio alla tv, dai giornali ai nuovi media, dalle relazioni pubbliche agli uffici stampa, dal marketing alla pubblicità. Utile anche a tutti coloro che vogliono comprendere i meccanismi che regolano l’informazione in Italia.

Hosting Solutions


COMUNICARE È ALLA BASE, MA CHI È ALL’ALTEZZA?

Igor Righetti


Contattare Igor Righetti

  • Contatti: Ufficio stampa

    Per contattare Igor Righetti rivolgersi a
    Carla Pagliai: +39 328.3244788

    Email: press@igorrighetticomunicazione.it